Solo i coraggiosi seguono le proprie idee

Frutto di un’intuizione, le macchine da caffè in cialde Faber rappresentano un ideale, per la cui realizzazione Alfonso Teti – fondatore dell’azienda – ha messo in gioco se stesso e la propria professionalità senza mai scendere a compromessi.

La qualità del made in Faber

Risultato di questo sforzo impegnativo è un prodotto di qualità, completamente Made in Italy, dalla selezione dei materiali alla realizzazione dei componenti della macchina tutti assemblati a mano da esperti artigiani. Faber è sinonimo di affidabilità, potenza ed elevate prestazioni.

Una storia di passione e ambizione

Nata per il settore del Vending nel 2001,
la storia di Faber parte da un garage e un Porter rosso.

Intenditore di caffè e appassionato di meccanica, Alfonso Teti combina questi due elementi per disegnare lo stile e il carattere delle sue macchine da caffè in cialde, nel clima familiare del piccolo laboratorio di Marcianise.
Nel 2015, per il costante aumento della produzione e quindi del personale, si rende necessario il trasferimento della sede industriale a Caserta, in un edificio che con i suoi grandi spazi rappresenta maggiormente le aspirazioni di Faber.

Questo cambiamento porta con sé altre novità tra cui Fabio Teti, figlio di Alfonso. Con la visione innovativa e intraprendente di un’azienda orientata all’ottimizzazione delle risorse e dei tempi di produzione, Fabio prende le redini del reparto Marketing.
Rivoluziona il settore del caffè, fino ad allora statico e spento, introducendo la possibilità di personalizzazione della macchina – dai colori ai pattern delle scocche laterali, agli accessori – ma anche tanti suoni, da appassionato di musica elettronica, dando vita alle linee Mini Slot Rock ’n Color e Mini Slot Sound Edition.

La Vision

Dall’exhibition di Londra alle olimpiadi di Tokyo, il futuro di Faber è ricco di sorprese.

L’unicità di Faber sta nel tenere sempre in mente le esigenze dei singoli clienti, creando prodotti orientati a queste necessità.

Già affermata sul territorio campano, in cui il caffè è un culto, la vision di Faber mira non solo alla leadership del mercato europeo in fatto di qualità, ma i progetti futuri dell’azienda puntano molto più in alto: a Tokyo, con una presenza alle olimpiadi rappresentata dal campione olimpico Clemente Russo, scelto come testimonial per la vicinanza ai valori portanti del gruppo; a Londra con la partecipazione ad una delle manifestazioni fieristiche più in vista del settore, con l’obiettivo di sensibilizzare i possibili acquirenti e gli operatori ho.re.ca. su un prodotto affidabile, di elevata qualità e durevole nel tempo.

Dunque, con progetti legati all’ottimizzazione costante, al perfezionamento dei processi produttivi e all’innovazione dei prodotti, l’azienda è sempre – e da sempre – proiettata nel futuro.