| Eventi

 

Il caffè espresso, si sa, è un piacere imprescindibile per ognuno di noi.

La bevanda più amata a livello mondiale: il nostro primo desiderio al mattino, a volte una necessità, un appagante e gustoso momento di relax da concedersi dopo pranzo.

Lungo o corto, cremoso o macchiato, non potremmo assaporare le sue magnifiche proprietà energizzanti  se non grazie alle macchine che da sempre ci hanno permesso di realizzarlo.

 

Faber Italia – Industria Macchine Caffè, al suo 15esimo anno di attività, esalta tutto il gusto del buon caffè ed onora con la sua dedizione ed il suo continuo sguardo al futuro l’invenzione più amata nel mondo.

La macchina da caffè espresso inventata a Torino da Angelo Moriondo 132 anni fa, e successivamente perfezionata dal milanese Luigi Bezzera, permetteva la preparazione del caffè attraverso la pressione generata dall’acqua calda che avviava un processo di percolazione, ossia di filtraggio dell’acqua all’interno del caffè macinato.
Una volta esauritasi la pressione la bevanda fuoriusciva e l’intenso aroma si diffondeva nell’aria.

 

Partendo da questa semplice quanto geniale invenzione, Faber si è concentrata sulla produzione di macchine per caffè in cialda, e con grande lungimiranza si è dedicata ad un mercato che a tutt’oggi è in notevole espansione, realizzando macchine con materiali selezionati e di qualità, al fine di ottenere un prodotto d’eccellenza in grado di portare avanti con orgoglio il vero made in Italy.
Un’ingegneria all’avanguardia per proporre a casa e al lavoro una macchina affidabile e dalla lunga durata.

 

Nel 2001 dalla passione per la meccanica ed il caffè, su un progetto di Alfonso Teti, nasce il primo prototipo  aziendale, la “Roxy 100”: assolutamente innovativa l’idea di sostituire i serbatoi di carico dell’acqua con comuni bottiglie in pet per garantire una maggiore igiene.

Il primo modello presentava delle linee compatte, solide ed essenziali. Oggi sarebbe probabilmente considerato un fuori misura, ma all’epoca risultava tra le macchine più piccole sul mercato.
La produzione vantava circa 3500 macchine l’anno, realizzate ed assemblate in maniera del tutto artigianale, con costi di produzione abbastanza elevati.
La produzione dell’azienda aumentava però anno dopo anno.

 

Il 2006 vede così l’avvento della “Roxy”, versione ridotta della Roxy 100: meno ingombri e prestazioni ottimizzate.
Dal 2006 al 2009 saranno circa 24.000 le unità prodotte, tutte ancora assemblate rigorosamente a mano.
Il Made in Italy diventa il vero punto di forza della Faber.

 

Nel 2009 la Faber propone 2 nuovi modelli rivoluzionari: la MYTO (poi Nuova Myto), con alloggio per la bottiglia d’acqua PET da 2lt, e la GEA, disponibile anche nella versione GEA BAR, con due gruppi caffè ed erogatore di vapore.
Il gruppo di erogazione viene perfezionato e la produzione ottimizzata, malgrado i prezzi di vendita ancora al di sopra dello standard di mercato, in molti continuavano a prediligere Faber, per la qualità di un prodotto tutto italiano, dalle prestazioni affidabili e durature.

 

Da allora, il mercato della gestione in comodato d’uso cresce in maniera importante, con stime di incremento intorno al 20% annui.
Nel 2010  la GEA viene sostituita dal modello SLOT, nelle versioni INOX e PLAST. Ancora oggi icone di successo del marchio FABER. Anche la produzione viene ulteriormente ottimizzata e meccanizzata, ma resta rigorosamente Made in Italy.
Ad oggi sono presenti sul mercato oltre 150.000 Slot.

La SLOT FABER è una garanzia per gli operatori del settore Vending e già da qualche anno è preferita anche nelle case degli italiani.

 

Il progressivo e logico ricambio generazionale avvenuto nella FABER con l’inserimento nel 2014 di uno staff giovane e dinamico, guidato alla direzione Marketing da Fabio Teti, giovane eclettico, dalle idee innovative e lungimiranti, ha consentito al mercato di riconoscere l’azienda come icona e punto di riferimento nella produzione di macchine per l’erogazione dei migliori caffè in cialda.

 

Nel 2015 Faber Italia definisce un’ulteriore rinnovamento, cambia il logo ed immagine, nascono la linea Rock’N’Color e la linea DK dedicata al fantastico mondo di “Diabolik”.
La Faber si posiziona così sul mercato non più solo quale macchina ad uso dei gestori, ma come vero e proprio oggetto di trend e design negli arredamenti degli ambienti domestici.

In contemporanea, nasce il servizio di personalizzazione, con customizzazioni grafiche e loghi aziendali, dedicato a torrefattori e gestori. Un servizio di successo che conta centinaia di clienti soddisfatti ed orgogliosi di esporre il proprio marchio su una Faber.

 

Nel 2016 Faber apre i suoi orizzonti e si dedica con grande attenzione al mercato estero, certa di possedere tutti i requisiti per soddisfare mercati in forte espansione e sempre più esigenti. Ad oggi ci sono distributori diretti in ben 10 paesi europei, in Tunisia, Algeria, Paesi Arabi, Nord America mentre altri sono in via di attivazione.

Allo stesso tempo, la partecipazione, da leader nel settore, a manifestazioni fieristiche di portata internazionale diventa sempre più costante ed evidente.

 

Per il 2017 e 2018 Faber ha in serbo numerose sorprese. La gamma prodotti rivolta al mercato casa sarà invasa da interessantissime novità, mentre nel settore bar vedremo innovazioni davvero eccezionali.